Seleziona una pagina

Lo scorso 20 settembre 2019 si è conclusa la XXVI° Edizione del Salone Internazionale del Restauro, dei Musei e delle Imprese Culturali.

Il Salone Internazionale Del Restauro E Made In Pietrasanta

La manifestazione svoltasi nei padiglioni fieristici della Fiera di Ferrara, organizzata da Bologna Fiere spa, nei giorni tra il 17 ed il 20 Settembre è stata un grande successo per il nostro Made In Pietrasanta, grazie alla presenza in uno stand dove il prodotto, l’artigianalità e l’esperienza di Restauro Italia Srl, di Ferrari&Bacci Mosaici, di Massimo Galleni Scultura e della Fonderia Artistica Mariani hanno brillato di luce propria, potendo entrare in contatto con delegazioni provenienti da tutto il Mondo.

Il Salone Internazionale Del Restauro E Made In Pietrasanta

Ogni azienda ha proposto le proprie competenze specifiche presentando un’offerta variegata che abbracciava un campo molto ampio, spaziando dal restauro architettonico, a quello dei dipinti murali, a quello dei materiali lapidei, tra cui sculture ed elementi architettonici, il restauro del bronzo, dei mosaici in vetro ed in marmo.

Tutti i sette padiglioni della fiera sono stati occupati da aziende ed enti che hanno proposto il meglio della tecnologia e dei materiali esistenti nel settore e la mostra è stata inaugurata dal ministro dei beni culturali MIBAC, Dario Franceschini e dal sindaco di Ferrara Alan Fabbri.

In particolare il ministro Franceschini si è soffermato, durante il proprio intervento, sulla centralità del restauro come strumento essenziale per il nostro Paese, per la conservazione e la salvaguardia dell’enorme patrimonio storico artistico dell’Italia.

Il ministro inoltre ha anche evidenziato il crescente impatto sull’economia che hanno le attività di restauro, con importanti riflessi in termini di occupazione, di specializzazione degli addetti e di sviluppo delle tecnologie, che sono il fiore all’occhiello del Made in Pietrasanta dove artigianato e tecnologia sono in continua sinergia.

In tale ottica, nell’ambito del Salone Restauro 2019, è stata intensificata l’organizzazione di momenti di matching tra domanda e offerta con la finalità di costruire un solido network, che veda protagonisti le eccellenze italiane nell’ambito delle risorse culturali e del restauro e la crescente richiesta a livello internazionale di professionalità provenienti da questi reparti come nuove componenti dell’economia.

In tale sforzo d’internazionalizzazione, questa edizione ha proposto un forte rafforzamento dell’incoming di operatori e stakeholders stranieri (per un totale di 60, provenienti da Cuba, USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Uzbekistan, India, Armenia, Russia, Argentina, Messico, Iran, Siria, Libano, Israele, Turchia, Malta, Germania, Kosovo), che abbiamo avuto l’occasione di conoscere ed incontrare per creare rapporti e relazioni, perché si sa, le relazioni portano alla vendita.

Il Salone Internazionale Del Restauro E Made In Pietrasanta

Il Made in Pietrasanta ha scelto d’incontrare varie delegazioni da quella cubana, a quella americana, a quella israeliana, a quella maltese,messicana, australiana e neozelandese, alle quali abbiamo potuto illustrare le varie iniziative già realizzate nelle varie destinazioni del mondo come per la Mosaici Ferrari&Bacci che produce una parte cospicua del proprio fatturato negli USA, o quelle in corso di realizzazione, come per Restauro Italia che spinge le sue competenze in varie parti del mondo, o la Fonderia Mariani che, come lo Studio di Scultura Massimo Galleni, arricchiscono le piazze, i musei e gli edifici di tutto il mondo con le loro opere.

Il Salone Internazionale Del Restauro E Made In Pietrasanta

Il titolare della fonderia artistica Mariani ha poi illustrato la lunga tradizione di realizzazione di monumenti pubblici a Gerusalemme ed in altre località israeliane e Massimo Galleni ha ugualmente illustrato le numerosissime sculture realizzate nel suo prestigioso studio di scultura e destinate a varie parti del mondo.

Il Salone Internazionale Del Restauro E Made In Pietrasanta

Un contatto molto interessante è stato quello con un’associazione d’imprese sia pubbliche che private che gestiscono i cimiteri italiani, molti dei quali, il Cimitero Monumentale di Milano e quello di Staglieno a Genova, che sono degli straordinari contenitori di opere d’arte stratificatisi in questi luoghi dall’inizio dell’ottocento ed ora spesso in condizioni di grande sofferenza ed in alcuni casi di vero e proprio degrado.

La partecipazione da parte del nostro gruppo d’imprese a questa manifestazione è stata di grande interesse costituendo un ulteriore passo verso l’apertura ad un nuovo modo di fare impresa. Un modo che pur mantenendo il focus dell’attività imprenditoriale sulla produzione, sempre meglio organizzata dei beni e dei servizi oggetto dell’attività aziendale, dia alla comunicazione ed al marketing lo spazio necessario a produrre nuove opportunità di business.

In questo percorso di promozione dell’artigianato artistico e tecnologia tutto pietrasantino che vede il nostro Made in Pietrasanta lanciato sul mercato internazionale e di prossimità, il prossimo appuntamento per @MadeInPietrasanta sarà la partecipazione da venerdì 27 a domenica 29 Settembre alla quarta edizione a Lucca, all’ex Real Collegio, a Lucca Artigiana, la fiera promozionale dell’artigianato lucchese di qualità.

Il Salone Internazionale Del Restauro E Made In Pietrasanta